Scegliere data e mese del matrimonio: ecco le tradizioni

Scegliere data e mese del matrimonio: ecco le tradizioni

Scopri come scegliere la data ed il mese del tuo matrimonio: consigli e tradizioni per una data perfetta e lontana dalla sfortuna!

Scegliere la data per le proprie nozze non è semplice. Bisogna considerare i giorni in cui gli invitati sono più disponibili, ma anche quelli in cui siamo disponibili noi. Esiste, però, un altro fatto importantissimo che si tiene sempre a mente quando si parla di nozze: la sfortuna. Sono tantissime, infatti, le credenze relative ai giorni migliori per sposarsi e quelli invece da dimenticare. Prima di scegliere la data e affidarvi a delle wedding planner che si occupano di organizzare matrimoni in Sicilia, Sardegna e qualsiasi altra regione del nostro Paese, leggete la nostra guida per sapere i giorni e i mesi migliori in cui sposarsi.

Giorni migliori in cui sposarsi

Tradizione vuole che né di martedi né di venerdì ci si debba sposare. Ebbene, non è propriamente così. Le credenze dicono infatti che il martedì è giorno di ricchezza certa, anche se il giorno rievoca Marte, il dio della guerra, poco incline a ricordare fortuna. Un altro giorno propizio è senza dubbio il lunedì, il giorno della luna e che indica buona salute per entrambi gli sposi. Il giorno peggiore è il Sabato (chi l’avrebbe mai detto?), in quanto è legato ad un altissima sfortuna, nonostante molti sposi lo scelgano per comodità. Da evitare anche il giovedì poiché pare che sia il giorno in cui la sposa potrebbe essere colpita da dispiaceri o addirittura malanni. Il mercoledì, invece, è un giorno molto positivo anche se poco scelto in quanto al centro della settimana. La domenica è sempre utilizzata meno da un punto di vista religioso poiché i parroci non amavano celebrare matrimoni nel giorno del Signore. Tuttavia, col tempo, questa usanza è venuta meno.

Mesi in cui sposarsi

Per quanto concerne i mesi, quelli più consigliati sono senza dubbio Gennaio e Aprile, uno perché mese di fedeltà e l’altro perché rappresenta il mese del risveglio e dello sbocciare della primavera. Consigliati anche Giugno (mese di salute e viaggi), Settembre (il mese della vendemmia e che ricorda il profumo della ricchezza) e Novembre, un periodo sì particolare ma anche positivo per i matrimoni. Assolutamente da evitare Maggio (nonostante sia sempre il prescelto dai promessi sposi per via del clima) e Luglio, in quanto potrebbero portare fatiche e troppi cambiamenti. Lo stesso vale per Agosto e Ottobre. Per quanto riguarda Dicembre, invece, sì alla celebrazione del matrimonio poiché è il mese dell’amore eterno.

Comments

comments