Tutte le caratteristiche di un ottimo tubo idraulico

Quando si parla di tubatura idraulica non si può che non considerare le due tipologie di tubi:

La prima si chiama tubo flessibile, nonché un tubo generalmente costituito da gomma che ha lo scopo di contenere i fluidi trasportati al suo interno, per garantire una buona pressione interna è fondamentale che ci sia uno strato di rinforzo attorcigliato o avvolto.

Tale strato può essere composto da fasce o in fibra tessile o in acciaio, mentre per proteggere il tubo all’esterno c’è un sottile strato di gomma sintetica che ha la funzione di incrementare il suo rinforzo.

I tubi assemblati rappresentano l’insieme di raccordi di tubi flessibili, sebbene siano molto comuni nei nostri appartamenti, la loro installazione è tutt’altro che banale, un assemblaggio improprio oltre alla separazione dei tubi, può determinare anche incidenti ed esplosioni dovute alla fuoriuscita del vapore derivante dalla pressione interna.

È fondamentale che sia un idraulico a installare tale tipologia di tubi nel proprio appartamento, inoltre esistono numerose norme di legge a riguardo. È possibile nella peggiore delle ipotesi anche tagliarsi con i potenti flussi di acqua derivanti da un eventuale guasto della tubatura, in questo caso bisogna intervenire prontamente.

Tutte le tubature devono essere in grado di sopportare la cosiddetta pressione di esercizio, per calcolarla è presente un test denominato Test pressione di collaudo, che generalmente viene eseguito su richiesta del cliente, che avviene a temperatura ambiente utilizzando principalmente acqua o liquidi equivalenti. Il tubo viene pressurizzato tra i 30 e i 60 secondi su un valore della pressione doppio rispetto alla pressione di esercizio che è stata omologata al componente.

Altro test che viene eseguito, questa volta non su richiesta del cliente ma direttamente dalle aziende, è la pressione di scoppio ovvero la distruzione del tubo, che generalmente si attesta ad un valore di quattro volte inferiore.

Un buon tubo inoltre deve essere in grado di resistere a delle temperature che variano tra i meno cinquanta gradi e i 100 gradi, è importante che appunto le temperature non superino questo range per evitare di creare una pressione troppo alta e rompere le tubature.

Nell’installazione di una tubatura, il raggio di curvatura flessibile rappresenta invece la curvatura massima entro il quale è possibile piegare il tubo per non incorrere in problemi derivanti dalla pressione. Non a caso la curvatura migliore è proprio quella ad U, mentre una curvatura da evitare tanto più si avvicina ad un angolo piatto ovvero si appiattisce sul piano.

Comments

comments