Archivio della categoria: Comunicazione

I colori migliori per un sito

Il web designer e la scelta cromatica di un sito

Restando sempre sul tema dei colori entriamo con questo articolo ancor più nello specifico dei colori da scegliere per creare contrasto e/o armonia a seconda di ciò che il cliente desidera

Abbiamo visto in un altro nostro articolo come creare contrasto o armonia per non stressare gli occhi dei fruitori di un sito ma ora ci concentreremo sulla percezione del colore. Questa scienza è spesso poco considerata e i colori talvolta vengono pensati come singole parti di un tutto senza calcolare che la scelta sbagliata di uno – o più d’uno – di questi può compromettere magari un lavoro svolto in molte ore e risultare ostile agli occhi di chi osserva, risultare in tal modo significa per un e-commerce perdere potenziali clienti, capirete quindi che anche la percezione è importante e quindi scegliere un colore piuttosto che un altro è estremamente importante, per fare un esempio valido vi possiamo dire che da molto tempo sono stati identificati alcuni colori come meno rischiosi e più graditi mediamente. Questi sono:

  • I Rossi e tutte le sue sfumature

  • I Marroni e tutte le sue sfumature

  • I Blu e tutte le sue sfumature

Partiamo dal colore rosso considerato come il colore della passione, per questa ragione attira maggiormente l’attenzione anche se ha questo aspetto positivo ne ha un altro invece negativo quello del richiamo agli errori. Come per il semaforo il verde simboleggia il via mentre il rosso l’attesa visto che quindi c’è un evidente collegamento mentale con queste due cromie se si sceglie il rosso per proporre un attrattiva cromatica è bene non eccedere nel suo utilizzo.

Dopo il colore rosso arriva il marrone. Questo mitiga molto gli aspetti negativi del rosso come cromia e fornisce maggiore stabilità se impiegato assieme al primo. I marroni e le terrecotte fanno parte delle cromie associate alla terra e alla natura e quindi hanno una specifica funzione addolcente e rilassante pur essendo colori caldi e sono molto apprezzati soprattutto dagli utenti nord europei.

Restando sulla scala del rosso il rosa evoca aspetti femminili e romantici ma provoca ovviamente meno reazioni.

L’arancione dal canto suo è il colore più stabile e rassicurante tra le cromie calde questo avviene grazie al fatto che mescola passione – rosso – ad allegria associata al colore del sole – giallo – e questa mescolanza crea armonia in molti soggetti che associano i colori a ruoli e oggetti predeterminati, in tal senso è utile sfruttarlo per pulsanti e tasti.

Un colore invece difficile da abbinare risulta essere il giallo, per una serie di ragioni. Tende a scomparire sui colori chiari e necessita quindi di un contrasto cromatico con colori più forti ma così si classifica nella gamma dei contrasti che attirano l’attenzione. Va detto anche comunque che sui toni più scuri non va impiegato perché produce nell’occhio dell’osservatore stati di malessere.

Passiamo al blu uno dei colori maggiormente graditi, viene considerato come calmante e affidabile – soprattutto dagli uomini non a caso i colori dei ruoli di maschio e femmina sono rosa e celeste nelle società che viviamo – e anche dai webdesigner è considerato il più sicuro da utilizzare. Il blu è comunque anche un colore notturno utilizzato nelle visualizzazioni delle meditazioni magari accompagnato dalla luna quindi è più femminile che maschile e si distensivo. E’ indicato quindi per la navigazione principale.

Ma più rilassante del blu nella scala cromatica troviamo il verde, anch’esso associato alla natura, alla stabilità e all’armonia quindi possono essere impiegati nelle sue gradazioni cromatiche, in molti siti e per molteplici unzioni compresi gli sfondi e eventualmente come colori per i caratteri.

Fonte: www.etucisei.it – Realizzazione siti web e attività SEO

 

Vantaggi degli espositori pubblicitari

Pubblicizzare la propria azienda servizi e attività, richiede un certo impegno e determinate strutture, molti sono i mezzi attraverso i quali farsi conoscere e ottenere il proprio nome come marchio di successo.

Una strategia di marketing, studia e attua campagne pubblicitarie che usano strumenti consueti come gli espositori pubblicitari in aggiunta a altri per incuriosire in modo valido e promuovere i propri prodotti.

Cosa sono gli espositori pubblicitari

Gli espositori pubblicitari, sono delle strutture di differenti materiali ma solitamente in cartone, alluminio, plastica o acciaio che permettono di offrire comunicazione di tipo pubblicitario con forte impatto visivo.

Attraverso questo strumento, si possono informare i clienti riguardo caratteristiche specifiche di un determinato prodotto o servizio che si voglia proporre così da renderlo desiderabile e portarlo all’acquisto.

Solitamente gli espositori pubblicitari si presentano sotto forma di colonna sulla quale sono collocate delle stampe plastificate sia sul lato che entrambi, sia con la stessa immagine o con immagini differenti.

Naturalmente esistono molti tipi e struttura standard ma, il cliente può scegliere in modo differente e ottenere un modello completamente personalizzato.

Le stampe oggi, possono essere ottenute con una definizione molto alta per cui la qualità li rende uno strumento di vendita molto efficace, sono anche molto adatte per valorizzare un marchio aziendale proposto in una fiera.

Un espositore pubblicitario, può essere anche molto semplice e riportare una serie depliant alla portata di ogni passante il quale, avendo di fronte del materiale informativo gratuito, solitamente se ne serve e lo legge.

Modelli di espositori pubblicitari

Anche quest’articolo propone vari modelli: attaccato a una parete, girevole, trasportabile, fisso e molti altri ancora.

Una volta che si è deciso quale modello tra i vari espositori pubblicitari è più appropriato alla propria attività, si può sistemare nel luogo definito e colmarlo di volantini pubblicitari, cataloghi, articoli o buoni sconto che inviteranno la clientela ad avvicinarsi al proprio negozio o attività.

La scelta del luogo adatto, è parte della strategia, e certamente deve essere un posto in cui c’è molto passaggio e possono essere visti con facilità. Scegliendo dei luoghi dove le persone si fermano maggiormente, come fermate di autobus, casse dei supermercati, nei pressi delle Poste ecc.

Far arrivare efficacemente una comunicazione è il compito primario degli espositori pubblicitari che attirano l’attenzione, la curiosità e l’interesse rendendo semplice trovare i prodotti scelti.

Promozioni e sconti, adeguatamente divulgati attraggono inevitabilmente e invitano le persone a recarsi in posti specifici, allo stesso modo un volantino o un espositore pubblicitario dall’aspetto visivo che colpisce, trasporterà la vista verso il contenuto che esso contiene.

Un’attività, potrebbe fare meno di una vendita porta a porta, ma non può fare a meno di una divulgazione ad ampio raggio dei propri prodotti se vuole raggiungere un fatturato che gli consenta di sopravvivere ed espandersi continuamente a dispetto della concorrenza e della crisi esistenti.

La pubblicità radiofonica, quella fatta attraverso gli spot televisivi, quella su Internet, sono solo alcuni altri metodi per uscire allo scoperto, il concetto errato che si spendono troppi soldi nel pubblicizzare il proprio prodotto non farà risparmiare ma porterà a una sicura catastrofe.

Seo: joomla o wordpress?

 

Quando la decisione di mettere online un sito è allo stadio finale, arriva il momento in cui ci s’interroga su quale piattaforma appoggiare il nostro sito per renderlo SEO friendly. Joomla e WordPress sono le piattaforme maggiormente conosciute entrambe considerate seo friendly ma analizzeremo in questo post il perché la scelta ricada quasi sempre su wordpress. sviluppata da un gruppetto di programmatori provenienti tutti dalla stessa azienda la piattaforma joomla seo è stata considerata per tanto tempo il vero CMS. Nel corso degli anni si è arricchito sempre di più di contenuti e moduli che ad oggi consentono una grandissima personalizzazione che da la possibilità quindi di operare in maniera autonoma e che, gestita in maniera corretta, può portare ad ottenere ottimi risultati seo. WordPress invece è stato progettato sin dall’inizio come strumento per la pubblicazione diretta essendo quindi poi prediletta da molti blogger che, grazie a wordpress, hanno la possibilità di velocizzare notevolmente i tempi di pubblicazione. Con il tempo, anche wordpress si è arricchito di contenuti tanto da arrivare ad essere paragonato a joomla ma ad oggi si presenta ancora molto leggera e pertanto viene sicuramente preferito rispetto a joomla. Inoltre, essendo molto più leggero wordpress riesce ad ottenere risultati seo molto più immediati e da la possibilità di accedere al pannello di amministrazione e procedere direttamente con la pubblicazione di contenuti. Joomla al contrario, essendo strutturato in maniera più “professionale” risulta essere più complicato e macchinoso pertanto molto meno rapido. In generale ai fini del seo, essendo wordpress più leggero e quindi maggiormente utilizzato dai blogger che ne preferiscono la rapidità di redazione, ha acquisito ad oggi una maggiore diffusione e di conseguenza ne ha ereditato una maggiore credibilità da parte dei motori di ricerca. È per questo che, comparando il joomla se al wordpress seo ne risulta sicuramente vincente il secondo nonostante l’anzianità del primo.