Archivio della categoria: Viaggi e Turismo

Dove è meglio soggiornare a Torino

Torino come città è ovviamente piena di alberghi, hotel, residence, ostelli e simili per potervici soggiornare al meglio, spendendo allo stesso tempo cifre economiche.
Può sembrare strano che in una grande città come Torino si possano trovare strutture abitative tipo residence od alberghi a prezzi modesti, ma è così, non per forza vivere in una grande città significa dover spendere molto. Inoltre queste strutture forniscono comfort come internet, sale per riunioni e altre necessità.

Decidere di soggiornare in un residence

Se si opta per soggiornare in un residence a Torino non ci si deve preoccupare per eventuali scarsità di mobili o comfort come quelli succitati e parecchi altri, sia che si decida per il soggiorno in centro oppure più verso la cintura, inoltre ci sono prezzi per tutte le tasche, sia che il soggiorno sia lungo oppure solo di un paio di giorni.

Nemmeno le dimensioni dell’alloggio sono un problema, si possono trovare degli accoglienti monolocali, passando per bilocali e trilocali sempre di qualità, per arrivare sino a dei piccoli loft.
Se si ha un animo più ecologico, esistono strutture tipo residence non nel centro di città, ma in aree con più verde a disposizione.

Per coloro che amano gli sport invernali ci sono parecchie stazioni dedicate allo sciare, ad esempio nell’area di Bardonecchia, dove si trovano piste da sci e scuole da sci, lo stesso nell’area delle valli di Lanzo come pure nel Chisone. Sempre per coloro che amano il verde esistono diversi parchi e boschi da visitare nei dintorni della città, come pure nella città stessa, per non parlare dell’area collinare di Torino.

Come detto in precedenza per il soggiorno a Torino ci sono prezzi per tutte le tasche, ma è importante far notare che lo spendere poco non è un sinonimo di cattiva qualità, esistono alberghi e strutture simili che permettono un soggiorno agiato ed economico.

Poi Torino da un punto di vista turistico e storico ha moltissimi luoghi di interesse, per cui il soggiorno nella principale città del Piemonte è quasi d’obbligo. Si può visitare la Mole Antonelliana e di conseguenza il museo del cinema nazionale, per non parlare di altri luoghi coma Palazzo Carignano o Palazzo Madama.
Volendo spostarsi leggermente fori città ci sono luoghi sicuramente da visitare come il Forte di Fenestrelle, la palazzina di Caccia di Stupinigi o la reggia di Venaria.

Se poi si è decisamente affascinati da questa città, e si decide di viverci, può essere utile sapere che nonostante sia una grande città il mercato immobiliare è favorevole all’acquisto di abitazioni in città, con prezzi sicuramente inferiori ad altre grandi città.

Visitare e scoprire Torino

Quando si dice che Torino è bella non è affatto un luogo comune e non è un’affermazione da sottovalutare soprattutto per il turista incallito. Torino infatti possiede un’importanza culturale e turistica di rilievo nel panorama italiano, anche se è riuscita a valorizzarsi in particolar modo dal 2006 in avanti, quando le Olimpiadi le hanno dato una visibilità mondiale. Chi visita Torino infatti difficilmente riuscirà a dimenticare ciò che ha visto, le splendide architetture, le bellissime piazze, i paesaggi naturali e molto altro… tutto solitamente rimane nel cuore del turista.

Il capoluogo piemontese infatti riesce ad essere contemporaneamente moderna ma sempre con un occhio rivolto al suo passato glorioso che continua ad ispirarla oggigiorno. È una città molto signorile che si distingue soprattutto per i suoi splendidi palazzi, le sue splendide piazze e i suoi monumenti veramente degni di nota. Inoltre è sede di uno dei musei egizi più importanti a livello mondiale. In poche parole Torino e in grado di accontentare qualsiasi tipologia di turista. Anche per quanto riguarda gli itinerari naturalistici, Torino non ha nulla da invidiare alle altre capitali europee, in quanto accoglie moltissimi parchi sia all’interno della città, come ad esempio il famosissimo parco del Valentino, sia esternamente come ad esempio il vastissimo parco della Mandria a Venaria.

La Mole Antonelliana è il simbolo più rappresentativo ma i palazzi da visitare Torino sono numerosi, come ad esempio Palazzo Carignano, Palazzo Madama o Palazzo Benso, così come sono tante le piazze da visitare come Piazza Vittorio Emanule, Piazza Castello, Piazza San Carlo e molte altre.

Ovviamente sono moltissimi gli hotel e i residence a Torino in grado di accogliere il turista a seconda dei suoi gusti e le sue tasche. La tradizione dell’accoglienza dei turisti in città si basa su albergatori professionisti che sanno rendere il soggiorno in città sicuramente gradevole. Numerosi anche i Bed & Breakfast situati sia in zone centrali che in quartieri importanti come Lingotto o Mirafiori.

Vacanze invernali in maremma

Sembrerà starno ma visitare la maremma durante il periodo invernale risulterà la scelta giusta per molti di voi a patto che sia ben organizzata! Questa terra che affonda le sue radici nelle civiltà antiche che  hanno lasciato  importanti testimonianze del loro passaggio, rendono questo territorio non solo ricco di bei paesaggi, ma anche di un patrimonio storico e culturale di tutto rispetto, e,  affrontando un percorso  fuori dai canonici circuiti turistici, potrete fare esperienze che vi consentiranno di scoprire l’unicità di questi luoghi  cogliendo ogni particolare che spesso sfugge a chi visita la maremma con superficialità e scarsa conoscenza dell’immenso valore artistico che possiede.

Proporvi questa zona come meta invernale alternativa, è più facile dal momento che ha come punto di forza lo scarso afflusso di turisti “della domenica” in quanto non ha grandi centri da prendere di mira per lo shopping ma allo stesso tempo vantano decine di borghi che affollano le colline maremmane e che nel periodo natalizio, ad esempio, offrono un suggestivo clima grazie a vie decorate con luci sfavillanti che fanno da cornice ai numerosi monumenti e palazzi di elevata risonanza storica perfettamente conservati. Inoltre nel periodo delle festività verranno organizzati i caratteristici “mercatini di natale” dove portai ammirare e acquistare prodotti realizzati dagli artigiani locali rispecchiando le “vecchie tradizioni”.

Ovviamente tutti queste meraviglie sono situate nell’entroterra caratterizzato soprattutto da verdi colline che ospitano decine di agriturismi. Scegliere un  resort in maremma  vi garantirà l’unicità e la straordinarietà dei paesaggi che fanno da cornice a questi luoghi che sembrano incantati, portando i soggiorni “in collina” tra i più richiesti tra chi desidera visitare la maremma.

Tutti le strutture che troverete vi garantiranno una posizione strategica per molte delle più rinomate mete che potrete raggiungere con l’ausilio anche di mezzi meno convenzionali ,come la mountain bike, ma che tempo permettendo vi porteranno in luoghi davvero unici e che meritano senza dubbio un pochino del vostro tempo ricambiandovi con dei ricordi indelebili che vi accompagneranno per il resto della vita.

Potrete contare sulla professionalità dei titolari delle strutture che vi ospiteranno i quali vi consiglieranno sui luoghi migliori nelle vicinanze e eventualmente vi procureranno una guida esperta che vi condurrà in questo meraviglioso viaggio alla scoperta del passato.

Per la cena e/o pranzo è consigliabile assaporare la tradizione toscana proposta sia dalle strutture stesse sia dai ristoranti locali accompagnata dal buon vino, altro vanto maremmano, che riscalderà le vostre serate.

Alla ricerca della montagna anche all’estero? Scopri La Valle dell’Ambroz in Extremadura

Ci sono ancora luoghi nella vecchia Europa che si distinguono per le magiche emozioni che provocano. Paesaggi vari, mai uguali a sé stessi, che si offrono in ogni stagione a chi ama le montagne e suoi scorci. Per chi ama esplorare mete montane anche nei propri viaggi all’estero, vi suggeriamo Ecotourspain.com dove si parla ampiamente de La Valle dell’Ambroz, zona che alterna ampie vallate ad irte e rocciose cime. Racchiusa nella provincia settentrionale di Cacéres, questa valle prende il nome dal fiume che la attraversa ed è dominata da picchi tra cui, il più alto è il Pinajarro. A superare i 2000 metri di altitudine sono anche il Camocho e il Valdeamor, che scivolano più a valle nella classica macchia mediterranea, qui chiamata dehesa, fino ai corsi d’acqua che scavano profonde gole nella roccia.

Un’ottima scusa per assecondare la propria voglia di conoscere anche le destinazioni di Montagna Spagnole.

Non mancano piacevoli boschi di castagni e querce, ma anche ciliegi, susini e piante da sughero. L’autunno è una stagione fantastica che, coi suoi colori sgargianti, si trasforma in uno spettacolo popolare. Si celebra, infatti “el otoño mágico” (l’autunno magico), un festival folkloristico e culturale che si svolge durante tutto il mese di novembre.

Il festival consente di degustare piatti tipici, di seguire corsi per la raccolta dei funghi e di effettuare visite guidate ai luoghi più belli della zona. Nel proprio viaggio potrà anche capitare di assistere a spettacoli teatrali, concerti, giochi e mostre. Il bosco che caratterizza la vegetazione della regione significa, anche, legno, uno dei materiali più utilizzati per gli oggetti di artigianato locale. La produzione di mobili è, infatti, una delle attività più importanti rintracciabile nei diversi villaggi che portano con sé anche le tracce dei popoli che hanno attraversato la valle: celti, romani, musulmani, ebrei e persino Napoleone con il suo esercito.

 

Ecco perché non può mancare una visita alla capitale, Hervás, nota per il suo quartiere ebraico oppure a Baños de Montemayor, dove ci sono le terme romane o ancora a Segura de Toro dove rimangono vestigia celtiche.

Ogni angolo di questa terra riserva grandi sorprese, rivelandosi un viaggio ricco di novità a portata degli interessi di tutti.

 

Impariamo a sciare iscrivendoci a una scuola di sci

Sciare è bellissimo, un’esperienza da provare per puro divertimento o per testare le capacità sportive nascoste in ognuno di noi. A testimoniare l’attrazione che le montagne innevate infondono sono le altissime presenze sulle piste e le numerose scuole di sci che in alcuni periodi dell’anno sono letteralmente prese d’assalto.

Il desiderio di migliorare o semplicemente imparare a muoversi con disinvoltura sulla neve spinge molti a chiedere l’aiuto di un istruttore qualificato, qualcuno che possa seguire con attenzione e competenza le nostre acrobazie ma soprattutto insegnarci, oltre alle tecniche di base tutti i segreti per scivolare senza pericoli sul manto bianco.

Non è mai troppo tardi per imparare a sciare, il bello di questa disciplina è che tutti possono iniziare a praticarla indipendentemente dall’età anagrafica, dalla prestanza fisica e dal sesso.

La montagna è sempre incantevole, nei mesi più caldi il paesaggio offre grandi opportunità per fare attività sportiva, escursioni o semplici scampagnate. Quando la stagione invernale prende il sopravvento le valli si ricoprono di neve e le lunghe distese verdi si trasformano in candidi percorsi e lunghe piste da discesa è il momento di divertirsi.

A tutti sarà capitato di trovarsi tra amici e decidere come passare un fine settimana un po’ diverso e partire entusiasti verso le alte quote. Una volta arrivati a destinazione rimanere sorpresi dalle acrobazie di molti avventori che su tavole da snowboard, sci, slittini si muovono senza problemi e a proprio agio nonostante l’alto numero di persone sulla pista.

Scuole di sci a prezzi ragionevoli

Guardandoci attorno possiamo pensare che mai arriveremo a livelli simili e soprattutto l’idea di buttarci a capofitto nella mischia rischierebbe di intralciare pericolosamente la strada a qualcuno. Certo è che correre il rischio di passare una giornata senza provare l’ebbrezza di “assaggiare la neve” è fuori discussione, siamo venuti qui per divertirci e con un po’ di fortuna troveremo una scuola di insegnamento di sci che può darci un paio di lezioni a prezzi ragionevoli.

Oltre che per i frequentatori casuali le scuole di sci istituiscono dei veri e propri corsi a cui è possibile iscriversi in diversi periodi dell’anno e seguire le lezioni con un calendario programmato.

In ogni stazione sciistica sono presenti istruttori certificati, le discipline sportive sono suddivise in specialità e ognuno potrà valutare quale più si addice alle proprie esigenze.

Come in altri sport l’attitudine e la predisposizione vengono presi in considerazione come caratteristiche per formare i grandi campioni del domani, i genitori che vogliono avvicinare i propri piccoli allo sci possono portare i bambini in montagna e affidarli senza timore all’istruttore.

A chi e cosa insegnano le scuole di sci

Le scuole di sci insegnano le nozioni di base a piccoli e grandi, oltre a preparare gli alunni consentono di conoscere gente nuova, farsi nuovi amici e condividere i progressi o con i compagni di corso.

Chi preferisce un’istruzione indipendente ha l’opportunità di richiedere lezioni individuali, il tutor sarà a sua completa disposizione per il tempo concordato. Un’opzione preferita da chi vuole approfondire le proprie capacità in maniera esclusiva e soprattutto mirata a una sportività professionale.

Quando si tratta di bambini o principianti è meglio che l’apprendimento venga seguito in gruppo, sciare con coetanei aumenta la competitività e facilita la capacità di socializzazione senza escludere, nel momento in cui si è pronti, ad approfondire la possibilità di richiedere lezioni individuali alla propria scuola per sciatori.

La figura dell’istruttore non deve incutere timore, ci insegnerà la postura corretta, correggerà gli sbagli e ripeterà all’infinito le stesse cose un milione di volte fino a che non avrà la certezza di un risultato.

D’altra parte questa scuola può essere equiparata a qualsiasi istituto d’istruzione, noi siamo gli alunni, ci troviamo in questa situazione perché abbiamo deciso di imparare qualcosa e lo dobbiamo fare col massimo impegno.

La diversità sostanziale è che seguendo un corso per sciatori non dobbiamo studiare sui libri, qualsiasi obiettivo raggiunto è fatto di capitomboli, discese buffe e tanto divertimento, se tutto questo è fatto semplicemente per il gusto ludico, nessun timore non riceveremo brutti voti ma semplicemente qualche sana risata dai nostri compagni di avventura.

Dormire da 40 a 160 euro in camera doppia ad Orvieto e dintorni

L’accoglienza è uno dei tratti caratteristici degli hotel a Orvieto e dintorni, ma anche degli agriturismi e dei b&b. Ne è un esempio il Bed & Breakfast La Pergola di Giuseppina e Dario, lo charme e iI silenzio della campagna umbra, i prodotti genuini, preparati in casa fanno di questo B&B il rifugio ideale per chi vuole fuggire dalla città. Si possono anche fare escursioni in bici e si può partecipare alla vendemmia e alla raccolta delle olive. L’alloggio e prima colazione in camera doppia costeranno al visitatore soltanto 40 €.

 

L’affittacamere Valentina è il posto perfetto per le coppie. Situato in un palazzo tradizionale ristrutturato, questo elegante affittacamere offre stanze e appartamenti curati in ogni dettaglio. Posto nel centro storico di Orvieto, a due passi dal Duomo, il Valentina è il luogo ideale per chi viaggia in coppia (camera doppia da € 50) o è in cerca di un’atmosfera rilassata.

 

Fresco di restauro, l’albergo Unaway Hotel Fabro, del gruppo UNA Hotels è moderno, funzionale e con arredi di design. È situato alle porte di Orvieto, sull’asse Roma-Firenze, presso l’uscita dell’autostrada A1. Ha 97 stanze, ristorante con camino e parcheggio. Prezzi da 52 € con prima colazione.

 

Nel centro storico, l’Hotel Loggia dei Priori è uno scenografico hotel affacciato sul centro di Narni e sulla valle del Nera, dispone di 14 camere e 2 suite ricavate nell’originale torre medievale. Comodo da raggiungere in auto, dista solo 10 minuti dalla E45 e dal casello di Orte sulla A1. Il prezzo della camera doppia parte da 65 €.

 

Camera con vista sul Lago di Piediluco, nel cuore dell’antico borgo di pescatori, il Miralago è un hotel e ristorante a conduzione familiare ideale per visitare la vicina Cascata delle Marmore e il Parco Fluviale del Nera. L’albergo offre 32 camere, dotate di ogni comfort e con vista sul lago, oltre a una piscina all’aperto con sdraio e ombrelloni. Si trova a Piediluco, in provincia di Terni, in via Noceta, 2. I prezzi partono da 70 € con prima colazione.