Marzo 31, 2020

Guida pratica all’utilizzo di Wetransfer

Oggi è sempre più frequente la situazione in cui l’utente del web deve trasferire file di grandi dimensioni e per questo il software migliore è Wetransfer: si tratta di un comodo servizio che si basa su uno scambio di file via email, che come vedremo in questa guida completa Wetransfer presenta non pochi vantaggi.

Wetransfer nasce nel 2009 ad Amsterdam ed è oggi utilizzato in tutto il mondo per l’invio di file di grandi dimensioni gratuitamente, sia da browser sia da app. Un’interfaccia grafica intuitiva permette di eseguire l’upload e dal download di file in pochi passi, come vediamo ora nel dettaglio.

Perché usare We Transfer per il trasferimento dei file

Tra i vantaggi che sottolineiamo agli utenti che si chiedono come funziona Wetransfer ricordiamo che questo tool:

  • è gratuito;
  • permette lo scambio di file fino a 2GB;
  • offre opzioni di sicurezza aggiuntive nella versione Plus, a pagamento.

Inoltre, Wetransfer è facile da usare, dato che basta accedere al sito e accettare le condizioni per utilizzare il tool. Si aprirà sulla sinistra una piccola finestra in cui caricare i file da condividere online, selezionando l’opzione “Add your files” per inserire documenti fino al massimo di 2GB nel server di Wetransfer.

Una volta aggiunti i file potrai inserire i destinatari nel campo “Email to” fino a un massimo di venti e il tuo indirizzo email nella finestra “Your email”, per poi completare il tutto con un messaggio nel campo “Message”.

Una volta ricevuta la conferma che i file saranno caricati potrai cliccare sul tasto “Transfer” per avviare il trasferimento.

Wetransfer: la sicurezza dei dati condivisi

A chi decide di utilizzare Wetransfer per la condivisione dei dati ricordiamo che la versione gratuita non prevede la crittografia e quindi il materiale inviato per l’upload e il download è esposto, se caricato da un rete condivisa e pubblica.

Se, invece, usate Wetransfer come destinatari, nel momento in cui riceverete i file otterrete una mail molto semplice cin i dati del mittente, il messaggio di accompagnamento e il link per scaricare i file condivisi. Una nota aggiuntiva: questi materiali saranno disponibili per il download solo per 7 giorni.

Affrontando, invece, il tema della tipologia di file che possono essere inviati con Wetransfer devi sapere che si possono inviare più file tra documenti e immagini e anche un archivio .zip, in modo da non doverli selezionare manualmente uno alla volta.

Wetransfer Plus: la versione a pagamento di Wetransfer

Come abbiamo detto Wetransfer rappresenta una soluzione completamente gratuita, ma nella versione a pagamento, ovvero Wetransfer Plus, offre funzionalità più avanzate. Nel dettaglio è possibile inviare file fino a 20GB, personalizzare la pagina di download e cambiare lo sfondo, ma soprattutto proteggere i download con una password e conservare ogni file caricato per l’upload in un cloud personale da 100 GB.

In poche parole possiamo definire Wetransfer come un servizio di file hosting ottimizzato per la condivisione via email, anche se la versione Plus non ha prezzi molto economici, soprattutto per quanto riguarda l’archiviazione dei file sul cloud. In questo caso il servizio è paragonabile a Dropbox o Google.

L’app Wetransfer: come funziona

La versione gratuita offre, come abbiamo visto, la possibilità di scambiarsi file di grandi dimensioni e si può usare anche in mobilità grazie all’app per Android e iOS. Anche se non offre tutte le funzionalità del sito desktop, si può scaricare per inviare foto e video presenti sullo smartphone.

Se, quindi, devi inviare file pesanti e non puoi contare sulla posta elettronica per i limiti di dimensioni, usare Wetransfer è la soluzione migliore e per questo si tratta di uno dei servizi più utilizzati al mondo, data la sua semplicità di utilizzo e la sua versatilità.

Comments

comments