Maggio 27, 2020

Emergenza Coronavirus e scuole: validità anno scolastico e informazioni 

Con l’emergenza Coronavirus, molte scuole del Nord Italia e di alcune regioni del Centro sono andate incontro alla chiusura. Una chiusura preventiva e provvisoria, dato che in molti sono tornati sui banchi in queste ore. In molti, non tutti. Già, perché per alcune zone è stata prevista una chiusura ulteriore, di almeno un’altra settimana di tempo. A restare a casa ovviamente non sono di certo solo gli studenti, ma tutto il personale scolastico. 

La validità degli anni scolastici

C’è il rischio che questo anno scolastico non sia valido? Questa è una delle domande più diffuse tra i genitori, che hanno il timore che i loro bambini e ragazzi non possano accedere per motivi legali all’anno successivo. Secondo la legge, sono necessari almeno 200 giorni di lezione affinché l’anno scolastico possa essere considerato valido. Per il momento non c’è il rischio che non si arrivi ai 200 giorni, ma ad un certo punto la situazione potrebbe degenerare, anche considerando che in alcune regioni i ragazzi all’inizio dell’anno sono stati costretti a restare a casa in più occasioni a causa del maltempo. 

Cosa dice il Ministero dell’Istruzione

Il Ministero dell’Istruzione è stato chiaro al riguardo però e i timori dei genitori sono infondati. Qui non si parla infatti di giorni persi per motivi futili, bensì di ordinanze, di chiusure straordinarie, di cause di forza maggiore. Anche nel caso in cui i giorni di scuola dovessero quindi scendere al di sotto dei 200, non ci dovrebbe essere alcun tipo di problema per i nostri ragazzi. 

Possibili le modifiche al calendario scolastico 

Il Ministero dell’Istruzione ha affermato che le scuole potranno modificare il loro calendario scolastico e che potrebbero quindi esserci nei prossimi mesi anche dei cambiamenti per quanto riguarda la lunghezza delle vacanze. In questo modo si rende possibile un recupero, anche se magari solo parziale, dei giorni di lezione persi. 

Altre informazioni sulle scuole 

Oltre alla chiusura delle scuole, nelle regioni rosse che sono interessate dai focolai di Coronavirus, sono state sospese tutte le gite scolastiche fino al 14 marzo, nonché le uscite didattiche e i gemellaggi. A dire la verità queste sospensioni sono ad oggi valide anche nelle scuole al di fuori delle regioni rosse. Molto importante poi ricordare che nelle scuole ad oggi aperte i ragazzi possono tornare a scuola dopo un periodo di 5 giorni solo ed esclusivamente con certificato medico. 

Alcune scuole hanno già deciso di accendere delle modalità di didattica a distanza. Altre potrebbero prendere questa decisione nel corso dei prossimi giorni. Non solo, anche i collegi docenti e le altre riunioni potranno essere condotte da remoto, tramite Skype o altri simili strumenti di comunicazione a distanza. 

Comments

comments