Agosto 9, 2020

Piscine da giardino: guida all’acquisto

Avere a disposizione un giardino o uno spazio esterno è un gran bel vantaggio. In estate, ad esempio, si può pensare d acquistare una piscina fuori terra per creare un angolo di paradiso direttamente a casa propria.

Questo tipo di piscina non richiede alcuna installazione o predisposizione in muratura e possono essere definite “mobili”. Sono la soluzione ideale per tutti coloro che desiderano un prodotto di buona qualità ma senza costi esagerati. Avere una piscina in casa è da sempre una cosa associata ad uno status di benessere economico, ma le piscine fuori terra sono davvero alla portata di chiunque anche perché non necessitano di manutenzione costosa o complessa.

I modelli di piscine fuori terra, negli anni, hanno subito numerose trasformazioni evolvendosi nello stile e nel design, allontanandosi dall’immaginario collettivo delle piscine gonfiabili pensate per i bambini. Quando si parla di piscine da giardino fuori terra i due concetti chiave sono senza dubbio la mobilità e la manutenzione. La prima consente di sistemare e montare la piscina in qualsiasi punto si desideri del giardino, scegliendo l’esposizione solare e realizzando un angolo dedicato al relax. Per quanto riguarda la manutenzione, nel caso delle piscine fuori terra non sono richiesti interventi complicati. Basta riempire la vasca d’acqua e svuotarla a fine stagione utilizzando sistemi particolari spesso forniti in dotazione con l’acquisto della piscina stessa. Si eviteranno così problematiche come tubi intasati, pulizia dell’acqua costante e pastiglie di cloro.

Le piscine da giardino hanno avuto negli anni sempre più successo proprio per le loro caratteristiche di mobilità e facilità di manutenzione. Per questa ragione, oggi ne esistono modelli originali che diventano dei veri e propri pezzi di arredamento del giardino capaci di soddisfare le esigenze di tutti. Le piscine solitamente hanno un aspetto sobrio e sono realizzate in materiali resistenti e, sostanzialmente, si dividono in piscine rigide e morbide.

Che siano morbide o rigide, il PVC è il materiale comune a tutte. Si tratta di un prodotto resistente, ma va detto che le piscine morbide solitamente sono meno robuste di quelle rigide, maggiormente adatte a sostenere il peso e la pressione dell’acqua sulle pareti. Le piscine da esterno morbide sono perfette anche per i bambini. Questo tipo di piscine, in genere, è formato da una struttura portante con un anello gonfiabile, oppure, i modelli più piccoli sono interamente gonfiabili. Sono perfette per divertirsi in famiglia senza preoccupazioni particolari.

Per quanto riguarda la manutenzione, pur essendo molto ridotta rispetto ad una piscina interrata tradizionale, è opportuno seguire qualche piccola regola come quella di utilizzare sempre prodotti certificati, controllare costantemente il corretto funzionamento del sistema di filtraggio. La pompa filtro deve essere accesa soltanto se nessuno è presente in acqua, mentre è consigliabile coprire la piscina con un telo apposito a fine giornata.

Fonte: https://www.aldiladelgiardino.it/piscine-da-giardino

Comments

comments