Febbraio 1, 2023

Letto contenitore: pro e contro

 

La camera da letto è uno degli ambienti più intimi della casa che rappresenta la personalità e il gusto dei proprietari ed il protagonista è sicuramente il letto. Nel corso degli anni si sono sviluppate molte tipologie, per quanto riguarda lo stile, i colori, la forma e ci sono stati dei cambiamenti anche di tipo strutturale. Oggi è molto diffuso il letto contenitore, che al di sotto della rete è predisposto con uno spazio chiuso dove si possono mettere vari oggetti che non trovano posto in armadi o altri mobili. Il letto contenitore comprende testiera, giroletto, rete e contenitore sottostante non è perciò possibile cambiare tipologia di rete rispetto a quella che il costruttore inserisce. A volte si decide di non acquistare il letto contenitore per problemi inerenti la pulizia, in realtà un buon contenitore è realizzato in modo tale da poter sollevare i piani inferiori per permettere di mantenere pulito sia l’interno che l’esterno (pavimento sottostante). Orientarsi può risultare difficile perché ormai sono molte le aziende che producono la tipologia di letto contenitore ma come per qualsiasi cosa è bene diffidare da costi eccessivamente bassi perché la struttura potrebbe non essere molto stabile e potrebbe cedere a causa di un uso frequente. Un altro elemento da tenere in considerazione è l’altezza del materasso perché non è possibile regolare l’altezza della rete quindi è consigliabile verificare in anticipo l’aspetto estetico d’insieme. E’ importante prendersi il giusto tempo per fare valutazioni perché passiamo circa un terzo della nostra vita a letto.

Comments

comments