Gennaio 16, 2022

Paese che vai, metropolitana che trovi: le capitali europee in sintesi

Nella quasi totalità dei Paesi europei esiste almeno un servizio ferroviario metropolitano. Dove è più efficace a sostenere il volume degli spostamenti cittadini quotidiani, dove meno, tuttavia la metropolitana può essere quasi sempre concepita come l’asse portante dei trasporti di una grande città.

 

Basti pensare all’incredibile quantità di souvenir, cartoline, gadgets e articoli vari, relativi a una qualsiasi capitale, che raffigurano la mappa della sua metro: questa può persino diventare il simbolo della città stessa, o un altro dei suoi monumenti caratteristici.

Come possiamo orientarci, quindi, in questo groviglio di mappe colorate?

 

Vediamo in sintesi cosa hanno da offrirci le più importanti capitali europee.





LONDRA

 

La capitale britannica vanta il primato di aver dato i natali alla più antica metropolitana del mondo: inaugurata il 10 gennaio 1863 e con i suoi 402 km di linea, essa è ancora oggi la più estesa d’ Europa e la seconda più estesa del mondo, in questo caso superata solo recentemente da quella di Seoul.

Chiamata “London Underground”, ma più comunemente nota come The Tube, la metropolitana londinese conta 270 stazioni collegate tra loro da 11 linee principali e vede un’affluenza annua di quasi 1,3 miliardi di passeggeri secondo quanto riportato dal sito ufficiale della società Transport For London (Tfl).

 

I prezzi

 

Per quanto riguarda il calcolo delle tariffe, la London Underground divide la città in nove zone, partendo dal centro (zona 1) fino ad arrivare all’estrema periferia (zone 6-9). Il prezzo della corsa aumenta ovviamente all’aumentare della superficie attraversata, ma dipende anche dalla modalità di pagamento che si sceglie di utilizzare.

 

Per viaggiare nelle prime due zone (in cui sono concentrati i principali luoghi di interesse turistico) si parte infatti da un prezzo minimo di 4.80£ (tariffa base), che tuttavia è notevolmente ridotto – 2.30£ – se ci si procura una Oyster Card e si sceglie il metodo “pay as you go”.
La Oyster Card ha l’aspetto di una carta di credito di colore blu e la sua funzione è quella di essere ricaricata e utilizzata semplicemente avvicinando il chip elettronico al sensore posto ai tornelli di ingresso delle stazioni. Lo scopo è quello di ridurre le transazioni di denaro contante, facilitando e velocizzando di molto il passaggio dei clienti.

 

Oltre agli abbonamenti annuali e mensili, esistono anche biglietti a prezzo agevolato validi per l’intera giornata (12 £) o l’intera settimana (32.10 £), quest’ultimo molto comodo e vantaggioso proprio per i turisti.

 

Gli orari

 

I treni corrono in media dalle 05:00 del mattino all’1:00 di notte, con alcune eccezioni durante il fine settimana per le quali si rimanda al sito del gestore (www.tfl.gov.uk) che fornisce le tabelle orarie dettagliate. All’entrata delle stazioni è solitamente presente un cartello informativo che viene continuamente aggiornato con le ultime notizie sullo stato del servizio, interruzioni e ritardi.

 

MADRID



 

La Metro de Madrid, anch’essa una delle più estese del continente, fu inaugurata nel 1919 ed è ora composta di 12 linee, più 3 linee tranviarie chiamate “Metro Ligero”. I treni viaggiano per 294 km collegando 301 stazioni, mentre il volume di passeggeri trasportati è di circa 560 milioni l’anno secondo quanto individuato dal rapporto ufficiale del 2013.

 

I prezzi

 

Il prezzo del biglietto è anche qui differenziato per le diverse zone attraversate nella singola corsa, con un minimo di 1.50 € per la zona centrale (A) comprendente anche le linee di Metro Ligero.

E’ bene notare che anche rimanendo all’intero della stessa zona il costo può aumentare (fino a 2 €) se si superano le 5 stazioni.

Esistono inoltre biglietti combinati validi per l’intera rete cittadina (ad eccezione del proseguimento fino all’Aeroporto), biglietti multipli che consentono di risparmiare a chi sa di dover effettuare più viaggi in un periodo di tempo non determinato, e pass giornalieri o settimanali pensati soprattutto per i turisti.

 

Gli orari

 

L’orario di apertura è generalmente dalle 06:00 all’1:30, eccezion fatta per la stazione Pitis sulla linea 7 e altri brevi tratti, ad esempio quello che collega Puerta de Arganda ad Arganda del Rey. Tutte le informazioni utili sono comunque reperibili al sito www.metromadrid.es.

 

PARIGI

 

La Metropolitana di Parigi, aperta in occasione dell’Expo 1900 e oggi gestita dalla società RATP, si snoda attualmente lungo 14 linee. Con circa 220 km e 330 stazioni, occupa quindi il terzo posto per estensione in Europa occidentale, mentre le stime presentate dal gestore parlano di più di 12 milioni di persone in transito ogni giorno. Sono altresì in lavorazione numerosi prolungamenti sia a breve termine (i primi vedranno la luce nel 2017), sia a lungo termine (2030).

 

I prezzi

 

Il biglietto singolo ha il costo di 1.80 €, e ancora una volta è possibile acquistare carnet da più biglietti (10 viaggi = 14.10 €) o biglietti combinati per l’attraversamento delle cinque zone concentriche in cui è divisa la città. Per i turisti sono interessanti le opzioni plurigiornaliere da 2, 3 o 5 giorni (quest’ultimo, per le zone 1-3, ha il prezzo di 35.70 €).

 

Gli orari

 

La prima partenza dei treni è fissata per le 05:30 dal Lunedì alla Domenica, l’ultima alle 00:30 fino al venerdì e alle 02:15 nel weekend.

 

BERLINO

 

La U-Bahn di Berlino fa parte, insieme alla S-Bahn (il treno urbano) della “Schellnetz”, ovvero la rete veloce del trasporto pubblico della capitale tedesca.

La U-Bahn fu aperta nel 1902 ed è oggi gestita dalla società di trasporti Berliner Verkehrs-Betriebe (BVG).

 

Il percorso complessivo è di circa 146 km e comprende più di 170 stazioni, prevalentemente concentrate nella zona occidentale della città (ex Berlino Ovest).

 

I prezzi

 

Le zone tariffarie sono tre: AB, BC e ABC. Per la prima, il prezzo standard è di 2.70 €; 3.00 € per la seconda e 3.30 € per la terza. Abbonamenti giornalieri, settimanali, mensili e annuali permettono di risparmiare: ad esempio il Seven-Day-Ticket costa 29.50 €.

Esistono infine biglietti agevolati per i gruppi fino a cinque persone, ideali per i viaggi di famiglia.

 

Gli orari

 

L’orario di servizio è dalle 04:00 del mattino fino all’1:00, mentre sorprendentemente si ha una circolazione 24/24h durante il weekend.

 

LISBONA

La Metropolitana di Lisbona ha origini più recenti rispetto alle precedenti: fu infatti aperta solo nel 1959. La sua lunghezza attuale è di circa 45 km, consta di 4 linee (blu, verde, gialla e rossa) e 55 stazioni, ma è attualmente in programma un suo prolungamento.

 

I prezzi e gli orari

 

Il biglietto singolo ha il costo di 1.40 € quello giornaliero di 6 €.

Le corse partono alle 06:30 e terminano all’1:00.

 

 

ROMA

 

Infine, la metropolitana di Roma fu aperta nel 1955 e oggi presenta due linee principali, la A (di colore arancione) e la B (di colore blu). Una terza, ancora parzialmente in costruzione, è stata inaugurata il 9 novembre 2014: si tratta della nuovissima linea C.

 

La lunghezza complessiva è di quasi 55km, mentre le stazioni attualmente aperte sono 68.

 

I prezzi

 

Il prezzo dei biglietti è uguale per tutte le linee e destinazioni: 1.50 € per la corsa singola, 7 € per il biglietto giornaliero, 24 € per quello settimanale e 35 € per quello mensile personale. Vi sono poi agevolazioni e sconti per diverse tipologie di passeggeri, ad esempio gli studenti o gli over65.

 

Gli orari

 

Per la metro A la prima partenza è alle 05:30 e l’ultima alle 21:30 nei giorni lavorativi, all’1:30 nella notte tra il sabato e la domenica.

La metro B ha un orario differente: apertura alle 05:30 e chiusura alle 23:30 durante la settimana, all’1:30 sia il venerdì che il sabato.

Infine la metro C ha recentemente adeguato il suo servizio alle altre due linee, con la prima partenza alle 05:30 e l’ultima alle 23:30 (anche per sabato e festivi).

Comments

comments