Gennaio 16, 2022

Come vendere ed acquistare l’oro alla migliore quotazione

Negli ultimi anni, il prezzo dell’oro è stato influenzato da una notevole crescita, ed anche le attività legate all’acquisto e alla vendita dell’oro nuovo ed usato hanno attraversato un periodo di netto rialzo economico. Di fatti, da sempre, l’oro è considerato un bene rifugio per tutti coloro che lo impiegano come vendita per far fronte a necessità primarie, ovvero una certezza assicurata per tutte quelle persone che investono i loro risparmi nell’acquisto del metallo prezioso, sebbene la quotazione dell’oro sia decisamente variabile nelle ultime settimane. Quando parliamo di oro fisico, intendiamo dire oro da investimento, ovvero un metallo che si trova sotto diverse forme, come ad esempio lingotti d’oro e monete in oro. Il loro prezzo non è lo stesso, tuttavia il valore di ciascuno dipende prima di tutto dal peso dell’oggetto in oro e dalle valutazioni dell’oro nel momento dell’acquisto o della vendita del metallo prezioso. In entrambi gli oggetti, ovvero nelle monete e nei lingotti, l’oro è quasi allo stato puro e deve essere rappresentato in una specifica percentuale, ovvero del 95% circa. Inoltre, il più delle volte, sia i lingotti che le monete in oro possono essere messi in vendita con un certificato di garanzia che ne attesti l’autenticità. Ma l’oro fisico non è in vendita ovunque, ma è possibile acquistarlo in specifiche banche, negozi compro oro o banco dei metalli.

Per poter effettuare una valutazione dell’oro, dobbiamo sapere che quest’ultimo, come ogni altro tipo di metallo prezioso, è quotato al grammo o all’oncia. Inoltre quando l’oro viene legato ad altri metalli preziosi la sua purezza viene determinata in carati, tramite l’utilizzo di una scala che determina l’oro puro a 24 carati. Oltre ciò, esistono altri metodi per valutare la purezza dell’oro, tra questi metodi, il più noto è quello dell’utilizzo di un valore compreso tra zero ed uno, rappresentato a tre cifre decimali o in millesimi. Di solito l’oro che utilizzano i gioiellieri ha una purezza massima di solo 18 carati, questo perché una quantità maggiore di oro ne impedirebbe la sua lavorazione. Inoltre la quotazione dell’oro è fissata dai mercati nazionali, e dal 1919 la Borsa di Londra ne determina il suo prezzo per due volte al giorno. Tuttavia, esistono altri sistemi tramite i quali l’oro si rapporta all’economia generale. Di fatti il riferimento al quale ogni mercato si rapporta è quello dell’oro allo stato puro, ovvero a 24 carati. La sua valutazione viene determinata a Londra con la procedura del “Fixing” , tramite il quale la “LBMA” ne divide i valori a cui fanno riferimento le borse nazionali. I comuni oggetti in oro, come ad esempio i gioielli, le spille, le monete e così via, non si possono paragonare all’oro puro, a tal punto la loro quotazione cambia a seconda della percentuale di oro che è presente nell’oggetto ed in base al valore degli altri metalli preziosi che sono legati all’oro.

Comments

comments