Maggio 27, 2022

Alla ricerca della montagna anche all’estero? Scopri La Valle dell’Ambroz in Extremadura

Ci sono ancora luoghi nella vecchia Europa che si distinguono per le magiche emozioni che provocano. Paesaggi vari, mai uguali a sé stessi, che si offrono in ogni stagione a chi ama le montagne e suoi scorci. Per chi ama esplorare mete montane anche nei propri viaggi all’estero, vi suggeriamo Ecotourspain.com dove si parla ampiamente de La Valle dell’Ambroz, zona che alterna ampie vallate ad irte e rocciose cime. Racchiusa nella provincia settentrionale di Cacéres, questa valle prende il nome dal fiume che la attraversa ed è dominata da picchi tra cui, il più alto è il Pinajarro. A superare i 2000 metri di altitudine sono anche il Camocho e il Valdeamor, che scivolano più a valle nella classica macchia mediterranea, qui chiamata dehesa, fino ai corsi d’acqua che scavano profonde gole nella roccia.

Un’ottima scusa per assecondare la propria voglia di conoscere anche le destinazioni di Montagna Spagnole.

Non mancano piacevoli boschi di castagni e querce, ma anche ciliegi, susini e piante da sughero. L’autunno è una stagione fantastica che, coi suoi colori sgargianti, si trasforma in uno spettacolo popolare. Si celebra, infatti “el otoño mágico” (l’autunno magico), un festival folkloristico e culturale che si svolge durante tutto il mese di novembre.

Il festival consente di degustare piatti tipici, di seguire corsi per la raccolta dei funghi e di effettuare visite guidate ai luoghi più belli della zona. Nel proprio viaggio potrà anche capitare di assistere a spettacoli teatrali, concerti, giochi e mostre. Il bosco che caratterizza la vegetazione della regione significa, anche, legno, uno dei materiali più utilizzati per gli oggetti di artigianato locale. La produzione di mobili è, infatti, una delle attività più importanti rintracciabile nei diversi villaggi che portano con sé anche le tracce dei popoli che hanno attraversato la valle: celti, romani, musulmani, ebrei e persino Napoleone con il suo esercito.

 

Ecco perché non può mancare una visita alla capitale, Hervás, nota per il suo quartiere ebraico oppure a Baños de Montemayor, dove ci sono le terme romane o ancora a Segura de Toro dove rimangono vestigia celtiche.

Ogni angolo di questa terra riserva grandi sorprese, rivelandosi un viaggio ricco di novità a portata degli interessi di tutti.

 

Comments

comments