Novembre 28, 2020

I colori migliori per un sito

Il web designer e la scelta cromatica di un sito

Restando sempre sul tema dei colori entriamo con questo articolo ancor più nello specifico dei colori da scegliere per creare contrasto e/o armonia a seconda di ciò che il cliente desidera

Abbiamo visto in un altro nostro articolo come creare contrasto o armonia per non stressare gli occhi dei fruitori di un sito ma ora ci concentreremo sulla percezione del colore. Questa scienza è spesso poco considerata e i colori talvolta vengono pensati come singole parti di un tutto senza calcolare che la scelta sbagliata di uno – o più d’uno – di questi può compromettere magari un lavoro svolto in molte ore e risultare ostile agli occhi di chi osserva, risultare in tal modo significa per un e-commerce perdere potenziali clienti, capirete quindi che anche la percezione è importante e quindi scegliere un colore piuttosto che un altro è estremamente importante, per fare un esempio valido vi possiamo dire che da molto tempo sono stati identificati alcuni colori come meno rischiosi e più graditi mediamente. Questi sono:

  • I Rossi e tutte le sue sfumature

  • I Marroni e tutte le sue sfumature

  • I Blu e tutte le sue sfumature

Partiamo dal colore rosso considerato come il colore della passione, per questa ragione attira maggiormente l’attenzione anche se ha questo aspetto positivo ne ha un altro invece negativo quello del richiamo agli errori. Come per il semaforo il verde simboleggia il via mentre il rosso l’attesa visto che quindi c’è un evidente collegamento mentale con queste due cromie se si sceglie il rosso per proporre un attrattiva cromatica è bene non eccedere nel suo utilizzo.

Dopo il colore rosso arriva il marrone. Questo mitiga molto gli aspetti negativi del rosso come cromia e fornisce maggiore stabilità se impiegato assieme al primo. I marroni e le terrecotte fanno parte delle cromie associate alla terra e alla natura e quindi hanno una specifica funzione addolcente e rilassante pur essendo colori caldi e sono molto apprezzati soprattutto dagli utenti nord europei.

Restando sulla scala del rosso il rosa evoca aspetti femminili e romantici ma provoca ovviamente meno reazioni.

L’arancione dal canto suo è il colore più stabile e rassicurante tra le cromie calde questo avviene grazie al fatto che mescola passione – rosso – ad allegria associata al colore del sole – giallo – e questa mescolanza crea armonia in molti soggetti che associano i colori a ruoli e oggetti predeterminati, in tal senso è utile sfruttarlo per pulsanti e tasti.

Un colore invece difficile da abbinare risulta essere il giallo, per una serie di ragioni. Tende a scomparire sui colori chiari e necessita quindi di un contrasto cromatico con colori più forti ma così si classifica nella gamma dei contrasti che attirano l’attenzione. Va detto anche comunque che sui toni più scuri non va impiegato perché produce nell’occhio dell’osservatore stati di malessere.

Passiamo al blu uno dei colori maggiormente graditi, viene considerato come calmante e affidabile – soprattutto dagli uomini non a caso i colori dei ruoli di maschio e femmina sono rosa e celeste nelle società che viviamo – e anche dai webdesigner è considerato il più sicuro da utilizzare. Il blu è comunque anche un colore notturno utilizzato nelle visualizzazioni delle meditazioni magari accompagnato dalla luna quindi è più femminile che maschile e si distensivo. E’ indicato quindi per la navigazione principale.

Ma più rilassante del blu nella scala cromatica troviamo il verde, anch’esso associato alla natura, alla stabilità e all’armonia quindi possono essere impiegati nelle sue gradazioni cromatiche, in molti siti e per molteplici unzioni compresi gli sfondi e eventualmente come colori per i caratteri.

Fonte: www.etucisei.it – Realizzazione siti web e attività SEO

 

Comments

comments