Maggio 27, 2022

Aspetti da tenere in considerazione per l’acquisto box doccia

Funzionalità nell’utilizzo ed estetica; rispetto delle esigenze di spazio e gradevolezza degli elementi e degli accessori; praticità e ricercatezza di stile, qualunque esso sia. Sono alcuni degli aspetti importanti che esperti architetti ed interior designer ci chiedono di tenere in considerazione nell’arredamento del bagno: quando si acquistano elementi di arredo, sanitari o mobili ed accessori per una stanza da bagno, bisogna infatti saper tenere in considerazione questi aspetti importanti, per fare in modo che i sanitari e gli altri accessori siano in armonia con l’esigenza di uno stile specifico (che può essere un arredamento ricercato, moderno o classico), e quella di rispetto degli spazi ridotti.

Per l’acquisto In una città del nord, come per vasti assortimenti di box doccia e cabine doccia in Torino, per esempio, la scelta di un box doccia che si adatti alle caratteristiche di un bagno per lo più lungo e stretto (come è tipico di molti appartamenti in centro), non è così facile e scontata, anche perché poche persone riescono a comprendere l’importanza di armonizzare lo spazio con l’estetica.

Ma quali sono i punti da tenere in considerazione nella scelta di uno specifico arredamento per il bagno?

Quando scegliamo un box doccia, dobbiamo tenere ben presente che forma della cabina doccia, dimensioni e misure, e materiale, devono rispettare quelle stesse esigenze di armonia e di rispetto degli spazi di cui abbiamo parlato.

Un box doccia ideale deve essere una colonna doccia ideata con materiali resistenti ma talvolta anche economici: pensiamo, ad esempio, al PVC che è uno dei materiali più indicati per questo motivo, ma anche ad altri tipi di elementi come il vetro temperato, serigrafato o stampato, che si adatta ad ogni ambiente ma in realtà è più specifico per location più ampie. Ciò che è molto importante, nel caso del vetro o di materiale plastico e trasparente, è la manutenzione del box doccia che dovrà essere sempre pulito dal calcare, evitando che il materiale si opacizzi e non abbia più la stessa resa estetica dell’inizio.

Altro punto da tenere in considerazione, oltre al materiale di cui è composto il pannello doccia, è la forma: un box doccia può essere angolare, con solo due lati liberi (indicatissimo per i bagni piccoli), oppure tondeggiante, a seconda delle esigenze non solo di spazio a anche estetiche.

La colonna doccia può essere poi rotondeggiante o incassata, per ricavare ancora più spazio, e le aperture possono essere scorrevoli, a soffietto, oppure pieghevoli, o ancora battenti: tutto dipende dalla consapevolezza degli spazi, dalle esigenze di funzionalità ma anche di quelle del rispetto dei nostri gusti estetici in fatto di arredamento del bagno.

Comments

comments